1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
288 Views
Chirurgia Estetica del Corpo

L’obiettivo della Chirurgia Estetica è quello di valorizzare e migliorare le caratteristiche del paziente andando a riequilibrare lineamenti e proporzioni del corpo e limitando imperfezioni, difetti congeniti o acquisiti che possono generare disagio psicologico.

 

  • Addominoplastica
  • Lifting delle braccia
  • Lifting delle cosce

 

  • Liposuzione
  • Mastopessi
  • Mastoplastica Additiva

 

  • Mastoplastica riduttiva
  • Bodycontouring
  • Lipofilling

Lo scopo della chirurgia estetica non è modificare l’aspetto di una persona, ma creare o ricreare un equilibrio nelle proporzioni del corpo.

L’addominoplastica è l’intervento chirurgico che praticato per eliminare l’eccesso di cute e tessuto adiposo presente sull’addome e causa della presenza pieghe, antiestetiche ondulazioni e del fastidioso “grembiule addominale”. L’addominoplastica può esere eseguita in versione tradizionale (addominoplastica completa), o in versione “mini”, utile per intervenire sugli inestetismi meno pronunciati. Per rinforzare ulteriormente la parete addominale in alcuni casi il chirurgo può decidere di posizionare una rete. L’addominoplastica può essere eseguita in anestesia locale, locale con sedazione o generale. • Lifting delle braccia

Il lifting delle braccia, o brachioplastica, è l’intervento eseguito dal chirurgo plastico e estetico per rimodellare gli arti superiori nella zona dalla spalla al gomito. Con il lifting delle braccia è possibile correggere la rilassatezza dei tessuti e, dove necessario, dei depositi di grasso localizzati, conferendo tonicità alla zona trattata. A seconda dell’entità dell’inestetismo, il lifting delle braccia può comportare una cicatrice nella faccia interna delle braccia oppure, nei casi di inestetismi lievi, un’incisione molto più ridotta sono nella piega del cavo ascellare. L’intervento viene eseguito dal chirurgo plastico in anestesia locale con sedazione.

Il lifting delle cosce, definito anche lifting inguino-crurale, o dermolipectomia inguino-crurale, è l’intervento che consente di eliminare cute ed eventuale grasso in eccesso nella regione interna delle cosce. L’obiettivo dell’intervento è quello di migliorare il profilo della zona conferendo tonicità alla coscia ed eliminando il problema dello sfregamento della superficie interna della gamba L’intervento abitualmente avviene in anestesia generale.

La liposuzione (o lipoaspirazione, o liposcultura) è l’intervento che elimina i depositi localizzati di tessuto adiposo e può essere praticato su fianchi, cosce, glutei, ginocchia e addome, ma anche su caviglie o braccia. La liposuzione non è da considerare un intervento contro il sovrappeso o l’obesità ma serve ad eliminare i fastidiosi cuscinetti che possono persistere nonostante uno stile di vita corretto. La liposuzione viene eseguita dal chirurgo praticando piccole incisioni in prossimità dei depositi di tessuto adiposo nelle quali vengono introdotte cannule o sonde. A seconda dell’entità del caso da trattare, l’intervento può avvenire in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale.

La mastopessi è l’intervento che consente di rimodellare il seno asportando cute in eccesso e riposizionando nella sede corretta il complesso areola-capezzolo. La ptosi (o caduta) del seno può avvenire in seguito all’allattamento, a importanti dimagrimenti o a causa del naturale processo di invecchiamento. L’intervento può avvenire in anestesia locale, locale con sedazione o generale.

La mastoplastica additiva è l’intervento che permette di aumentare il volume e migliorare la forma del seno poco sviluppato o svuotato in seguito alla perdita di tono e volume a causa di dimagrimento o allattamento. La mastoplastica additiva viene eseguita impiantando protesi sotto la ghiandola mammaria o sotto il muscolo pettorale. Le protesi mammarie possono essere realizzate in gel di silicone (le più comuni) o anche riempite con soluzione fisiologica o idrogel e possono essere con base circolare o anatomiche. L’intervento può avvenire in anestesia locale, locale con sedazione o generale.

Lo scopo dell'intervento di mastoplastica riduttiva è quello di ridurre la dimensione di mammelle eccessivamente sviluppate. L’intervento avviene asportando l’eccesso di cute o tessuto adiposo e riposizionando il complesso areola-capezzolo più in alto. Grazie a questa tipologia di intervento il seno appare più rotondo e gradevole. L’intervento può essere utile anche a correggere eventuali differenze di volume tra le mammelle. Solitamente l’intervento viene eseguito in anestesia generale.

Il bodycontouring è una tecnica altamente innovativa che consente di ottenere un rimodellamento corporeo completo e un recupero delle proporzioni fra la parte superiore e la parte inferiore del corpo. Con la tecnica del bodycontouring è possibile aspirare le adiposità localizzate in regioni in cui risultano sovrabbondanti e distribuirle per aumentare il volume di seno o glutei.

Il lipofilling è una metodica chirurgica che consiste nel prelievo del proprio grasso da determinate aree corporee in cui è naturalmente presente in maggiori quantità come addome, fianchi, cosce, e il suo trasferimento, dopo adeguato trattamento, in altre regioni del corpo dove risulti necessario, frequentemente sul viso.