Conosciuta anche come biolifting, la biorivitalizzazione del viso è una pratica non invasiva eseguita in medicina estetica per restituire elasticità e tono ai tessuti cutanei del viso.

Il trattamento consisteste nell’iniezione di farmaci bio-stimolanti come l’acido ialuronico, sali minerali e vitamine A, B3, B5 B6, B12, C, o E. L’obiettivo delle vitamine è di idratare la pelle in profondità favorendo la sintesi del collagene, tonificare il derma profondo, spianare le rughe di espressione e ridurre le occhiaie.

Il risultato? Un ritrovato equilibrio che garantisce al volto un aspetto levigato, fresco e, soprattutto, un risultato molto naturale.

Ad oggi la biorivitalizzazione è uno degli interventi più richiesti in medicina estetica poiché, a differenza di altri trattamenti come ad esempio il peeling chimico, è privo di controindicazioni e prevede l’utilizzo di sostanze biocompatibili e riassorbibili.

Per ottenere il miglior risultato la biorivitalizzazione può essere associata al filler viso, al filler labbra o alla radiofrequenza. Una particolare tecnica di biorivitalizzazione è eseguita con plasma arricchito in piastrine (platelet riched plasma) o PRP. Questa particolare tecnica prevede l’infiltrazione di un gel piastrinico nella cute, allo scopo di velocizzare il processo di rigenerazione cellulare.

I VANTAGGI DELLA BIORIVITALIZZAZIONE

La biorivitalizzazione mira a bloccare il processo di invecchiamento del viso svolgendo tre funzioni principali:

  • Favorisce l’azione ristrutturante attraverso il ricambio cellulare e stimola la produzione di collagene nel viso
  • Ha un effetto anti-ossidante che contrasta l’azione dei radicali liberi
  • Ha un’azione idratante che favorisce il ringiovanimento del viso e la riduzione delle rughe

La biorivitalizzazione può essere eseguita ambulatorialmente e senza anestesia attraverso iniezioni praticate con sottili aghi in aree localizzate del viso, del collo e del décolleté. Per ottenere un risultato apprezzabile sono necessarie solitamente dalle 4 alle 6 sedute da effettuare con intervalli di circa 2 o 3 settimane.

Le sedute non provocano dolore e non hanno controindicazioni: i lievi arrossamenti che possono comparire dopo la seduta tendono a scomparire nel giro di pochi giorni. Labiorivitalizzazione è il trattamento ideale per ritrovare compattezza ed elasticità della pelle, maggiore luminosità, turgore cutaneo e un’apprezzabile riduzione delle rughe sottili del viso.

Desideri ricevere maggiori informazioni sulla biorivitalizzaizone? Contatta la dott.ssa Lucia Leone, chirurgo plastico a Bari per fissare un appuntamento.